Utilizziamo i cookies per creare statistiche, per proporti offerte su misura e in generale per migliorare il nostro sito.
Se non scapperai immediatamente, daremo per scontato che tu non abbia nulla in contrario. Ulteriori informazioni  

Trainline e i Cookies

Il ruolo dei cookies

Trainline posa dei piccoli file (chiamati cookies) sul tuo computer per raccogliere delle informazioni sulla tua navigazione.

Questi cookies servono a:

Devi aver visto una messaggio di avvertenze sulla nostra home page prima che depositassimo un cookie sul tuo computer. Faremmo volentieri a meno di quel messaggio, ma è la legge.

I cookies, allegoria

Un cookie è un file di testo. Come un bloc notes, un registro, o un piccolo taccuino, ma per i computer. Come su un bloc notes, ci si può scrivere e poi andarci a leggere quello che c’è già scritto. Come su un bloc notes, le informazioni che vi si trovano non sono pubbliche, riguardano soltanto la persona che li scrive, e te naturalmente. Questa persona che scrive, è un po’ come il concierge di un Grand Hotel di Capri, con il suo frac, le sue scarpe lucide e il suo aspetto sempre curato.

Per cortesia e senso del dettaglio, il concierge di un Grand Hotel conosce a menadito tutte le tue piccole abitudini. Il suo mestiere, è anticipare i tuoi desideri. Quindi ti osserva, ti studia, ti scruta, parla con te per meglio inquadrarti, ascolta tutte le tue confessioni, si nutre delle tue parole, tiene conto delle tue osservazioni e annuisce educatamente quando gli parli dei tuoi gusti.

Sempre discreto, annota quello che sa su di te sul suo piccolo taccuino. Ha capito che sei piuttosto mattutino, che non ami troppo il caldo, che preferisci l’acqua Panna all’Uliveto (anche lui trova che abbia un piccolo retrogusto) e ha notato che ti piacciono i tagliolini al limone, i cocktail a base di gin e i fiori freschi in camera al mattino. Tutto è segnato, messo a posto e archiviato sul suo piccolo taccuino, affinché sia tutto pronto quando ritornerai nel suo Hotel l’anno dopo.

Quando Trainline posa dei piccoli file sul tuo computer per raccorgliervi delle informazioni sulla tua navigazione, giochiamo un po’ il ruolo del concierge d’hotel – ma senza il frac.

La legge è dura, i cookies troppo cotti anche

La legge ci obbliga a informarti sul ruolo dei cookies. Dobbiamo anche ottenere il tuo consenso per utilizzarli. E siamo infine tenuti a proporti un modo di rifiutarli, nel caso preferissi i Pan di Stelle, ad esempio.

Come utilizziamo i cookies

I cookies di terze parti necessitano una piccola presentazione, dal momento che richiedono il tuo consenso. Questa lista potrà cambiare in futuro, secondo l’evoluzione di queste terze parti.

Misurare l’utilizzo del sito (Google Analytics)

Dopo avere a lungo fatto affidamento a Piwik, ci serviamo ora di Google Analytics per raccogliere informazioni sull’utilizzo del nostro sito.

Facciamo queste analisi per far sì che il sito risponda ai tuoi bisogni e per poterlo migliorare. Un esempio: abbiamo rimpolpato la nostra pagina di iscrizione quando ci siamo accorti che i nostri clienti si ponevano delle domande sul nostro modello economico prima di iscriversi.

Google Analytics conserva delle informazioni su:

Non raccogliamo alcuna tua informazione personale (come il tuo nome, il tuo indirizzo o il colore dei tuoi capelli) su Google Analytics. Non autorizziamo nemmeno Google a utilizzare o a condividere i nostri dati di analisi con altri dati in possesso di Google.

Google Analytics utilizza i seguenti cookies:

Universal Analytics

Nome Scadenza Ruolo
_ga 2 anni Serve a contare quante persone visitano trainline.it distinguendo gli utenti che sono già venuti sul sito da quelli nuovi
_gat 10 minuti Viene utilizzato per sorvegliare la frequenza alla quale le richieste della pagina web sono effettuate

Puoi rifiutare i cookies Google Analytics.

Connettersi attraverso un account esterno (Facebook o Google)

Utilizziamo Facebook Login e Google+ Sign-in per permetterti di accedere al tuo account Trainline utilizzando il tuo account Facebook o Google+.

Dal canto loro, Google e Facebook utilizzano dei cookies di autenticazione per conservare le tue credenziali (in forma criptata) e poter così determinare a quando risale la tua ultima connessione.

Facebook

Non controlliamo quello che Facebook scrive nei suoi cookies. Come per la Coca Cola, le sue ricette sono tenute segrete.

Nome Scadenza Ruolo
c_user Alla chiusura del browser Facebook lo usa per l’identificazione, annotandovi il tuo numero utente
csm Alla chiusura del browser Serve per l’identificazione in complemento a c_user e permette di inviare alcuni cookies sul tuo computer solamente se la tua connessione è sicura
datr 2 anni Creato quando un browser accede per la prima volta a Facebook, serve in seguito a rilevare eventuali comportamenti di connessione non troppo onesti
fr 2 anni Serve ad annotare delle informazioni sul tuo browser e sulla tua identità Facebook
lu 2 anni Questo cookie è creato quando un browser accede per la prima volta a Facebook e serve in particolare a pre-inserire il tuo indirizzo mail nel formulario di connessione a Facebook
xs Alla chiusura del browser Serve a proteggerti contro l’utilizzo del tuo account Facebook da parte di un cattivo pirata
s Alla chiusura del browser Il cookie s serve alla stessa cosa di xs, ma ha una taglia in più

Potete saperne di più sulla politica della privacy di Facebook.

Google

Speriamo che vi piacciano le maiuscole, perché Google ne utilizza parecchie per dare un nome ai suoi cookies.

Nome Scadenza Ruolo
ACCOUNT_CHOSER 2 anni Ti permette di scegliere l’account Google con il quale desideri connetterti a Trainline — no, il tuo indirizzo Hotmail di quando eri adolescente non funziona qui
GALX Alla chiusura del browser Permette a Google di autenticarti quando clicchi sul bottone rosso di connessione al nostro sito
GAPS 2 anni Come GALX, solo che dura di più perché se la fa con il coniglietto della Duracell

Pubblicità online (Google e Microsoft)

Quando fai una ricerca su Google o su Bing (Microsoft), alcuni risultati sono delle pubblicità. Affinché tu clicchi su queste pubblicità, Google e Microsoft hanno interesse a mostrarti delle pubblicità pertinenti. Per fare ciò, utilizzano i propri cookies, che servono a ricordare le tue preferenze di navigazione per poi mostrarti pubblicità più pertinenti.

Google

Google utilizza dei cookies per scegliere più efficacemente le pubblicità da mostrarti nei suoi risultati di ricerca e per fare così aumentare i prezzi degli annunci che pagano gli inserzionisti.

Nome Scadenza Ruolo
NID 6 mesi Contiene le tue preferenze di Google, come la lingua che utilizzi, le tue ricerche più recenti e serve essenzialmente per la pubblicità AdWords

Puoi disattivare le pubblicità mirate di Google.

Microsoft

Come Google, anche Microsoft utilizza dei cookies per meglio selezionare le pubblicità da mostrarti sul suo motore di ricerca (Bing) e i suoi siti (MSN).

Nome Scadenza Ruolo
MUID 2 anni Serve a seguire le tue ricerche su Bing, la tua localizzazione e le tue interazioni con i servizi Microsoft al fine di ottimizzare le campagne degli inserzionisti che fanno pubblicità su Bing e MSN
MR 6 mesi Stesso obiettivo di MUID ma più effimero

Puoi disattivare le pubblicità mirate di Microsoft.

Migliorare Trainline

Noi utilizziamo un solo cookie sul nostro sito. E’ fatto in casa e serve soltanto ai nostri dipendenti. Non richiede quindi il vostro consenso secondo la legge. Ve lo presentiamo comunque, perché condividere delle ricette non ha mai fatto fallire un ristorante.

Nome Scadenza Ruolo
ct_session 1 anno Come la R di Marlboro, questo cookie non serve a niente, a meno che lavori da Trainline, dove serve all’identificazione

In caso di allergia ai cookies

Se non desideri che il tuo computer riceva dei cookies, puoi chiedergli di fare selezione all’ingresso, in modo che ti avverta quando un sito internet cerca di posare dei cookies sul tuo computer.

Ogni browser gestisce il filtraggio dei cookies a modo suo:

Se non vuoi modificare le impostazioni del browser, puoi installare un’estensione, direttamente nel browser, che sarà in grado di bloccare la maggior parte dei cookies di terzi. La più nota di queste estensioni si chiama Ghostery. Ma anche Privacy Badger funziona bene.

Le ricette di Captain Cookies

captain_cookies_logo

Captain Cookies è una pasticceria tradizionale francese fondata a Parigi nel 2009, da tre apprendisti pasticceri sbarcati a Parigi per studiare la cucina sotto i consigli del grande chef pasticcere Jean-Michel Marlentin, eletto matterello d’oro nel 1986 per la sua Tarte Tatin — che è clamorosa.

Da Trainline, i membri dei nostri team mangiano Captain Cookies tutti i giorni per migliorare il sito trainline.it. Con i Captain Cookies, essi ricevono un’alimentazione ricca ed equilibrata, che fornisce loro tutte le vitamine e le proteine necessarie alla loro vitalità.

In esclusiva mondiale, Captain Cookies vi svela la sua ricetta di cookies preferita.

Ingredienti per 4 persone:

La preparazione:

  1. Pre-riscalda il forno a 180°C.
  2. Rompi il cioccolato bianco in piccoli pezzi con l’aiuto di un coltello e mettilo al fresco – il cioccolato, non il coltello.
  3. Mescola la farina e il lievito, incorpora il burro morbido e lavora questo impasto per ottenere una pasta ben amalgamata.
  4. Aggiungi lo zucchero di canna, lo zucchero vanigliato, le uova, il cocco in polvere e le pepite di cioccolato bianco. Mescola bene, senza agitare.
  5. Con un cucchiaino, forma dei mucchietti e mettili su una teglia (ricoperta di carta da forno) che metterai poi in forno.
  6. Distanzia bene i cookies durante la cottura per evitare che si incollino — è il loro lato gregario, come quelle persone che vengono a sedersi a fianco a te nel treno quando la carrozza è vuota, completamente vuota.
  7. Metti in forno per 12-15 minuti controllando regolarmente la cottura.

Non è ancora necessario ottenere il consenso dei tuoi commensali prima di servire loro dei cookies. Quindi puoi degustarli immediatamente, buon appetito!

Non c’entra niente, ma se ti piace mangiare dei cookies, viaggiare in treno, e mangiare dei cookies durante i tuoi viaggi in treno, allora abbiamo voglia di sentir parlare di te.