Esistono alcune destinazioni che non smetteremmo mai di visitare, e che si materializzano immediatamente nella nostra mente non appena ritorna la bella stagione. Una di queste è certamente il Parco Nazionale delle Cinque Terre, il tratto di costa più affascinante della riviera ligure di levante, fatto di graziosi borghi in perfetto equilibrio con la natura circostante. Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare: questi i nomi delle cinque meraviglie in provincia di La Spezia, aggrappate a scogliere a picco sul Mar Ligure, caratterizzate da vibranti colori, graziose spiaggette ed itinerari escursionistici da esplorare. Inserite nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, le Cinque Terre sono la perfetta destinazione per una gita fuori porta – anche durante il periodo invernale, date le temperature particolarmente miti. Pronti quindi a partire? In treno chiaramente.

Riomaggiore

Il treno è proprio il mezzo più comodo per spostarsi nel territorio delle Cinque Terre. Ed è così che in pochissimi minuti – 7 per la precisione – dalla stazione di La Spezia Centrale è possibile giungere a Riomaggiore. Qui le case si sviluppano in verticale, tra due vallate che scendono ripide verso il mare, in un rincorrersi di colori sgargianti. Tappe obbligate sono il Castellazzo di Cerricò, il castello posto sull’omonimo colle, e la Chiesa di San Giovanni Battista, collocata nella parte alta del paese. Da Riomaggiore inizia inoltre la cosiddetta Via dell’Amore, il percorso che ogni innamorato sogna di poter condividere con la propria metà, con solo il rumore delle onde a fare da sottofondo.

Manarola

Collegato a Riomaggiore tramite la Via dell’Amore, Manarola è uno tra i più piccoli dei cinque borghi. E se vi state chiedendo se sia accessibile solo dalla via degli innamorati, vi tranquillizziamo subito – non avrete per forza bisogno del vostro compagno/della vostra compagna per arrivarci, vi basterà un biglietto del treno e 10 minuti di tragitto dalla stazione di La Spezia Centrale. Vantando origini molto antiche, Manarola si caratterizza principalmente per la Chiesa di San Lorenzo e le sue case arroccate. Scendete verso il porticciolo e catturate scatti di vera unicità – nessun filtro Instagram sarà necessario.

Corniglia

Procedendo verso nord, allontanandoci dalla stazione di La Spezia Centrale – ora distante 14 minuti - si giunge a Corniglia, il più piccolo dei cinque borghi e l’unico che non ha accesso diretto al mare. Posto su un promontorio roccioso, per raggiungere il centro di Corniglia dovrete seguire un sentiero di 377 gradini chiamato Lardarina. Lo sforzo sarà ovviamente ripagato dallo scenario, fatto di vicoli, una spiaggia di ciottoli, scogli ed un mare cristallino. Da visitare sono anche la Chiesa di San Pietro, situata nella parte alta di Corniglia, ed il Santuario di Nostra Signora delle Grazie.

Vernazza

Gioiello delle Cinque Terre, il borgo di Vernazza si caratterizza per le sue logge, i suoi porticati, le sue ripide viuzze ed una graziosa piazzetta posta nella parte bassa del borgo, esattamente di fronte al suo porticciolo naturale. Con una ricca ed importante storia alle spalle, Vernazza attira a sé ogni anno migliaia di turisti italiani e stranieri, desiderosi di portare con sé quanto più possibile di quel panorama color pastello, a soli 20 minuti di treno da La Spezia Centrale. La vie en rose è qui il perfetto motto. Meritano una visita la gotica Chiesa di Santa Margherita, il Castello dei Doria, proteso verso il mare, ed il Torrione di Vernazza, opposto al castello.

Monterosso al Mare

Ultima tappa di questo viaggio tra le Cinque Terre, a 20 minuti di treno dalla stazione di La Spezia Centrale, Monterosso al Mare si presenta come il più esteso e con la spiaggia più ampia dei cinque borghi, perciò quello con la maggiore offerta alberghiera e turistica. Circondato da vigneti ed uliveti, lo scenario di Monterosso risulta dominato da una delle sue torri a picco sul mare, la Torre Aurora, posta sul colle di San Cristoforo. Con un interessante patrimonio artistico e culturale, di rilevante importanza sono in tale contesto la Chiesa di San Giovanni Battista, il Santuario di Nostra Signora di Soviore e la Chiesa di San Francesco.

Provenite da Genova? Nessun problema: percorrete semplicemente l’itinerario al contrario. Prima tappa, Monterosso al Mare, a circa un’ora e mezza di treno dalla stazione di Genova Piazza Principe.

Crea la tua prossima avventura: