Ogni anno tra ottobre e novembre la Stazione Centrale di Milano diventa il teatro di curiose coreografie di stormi di Storni che incollano i passanti con il naso verso il cielo. Ma perchè proprio questa location?

 

Se recentemente siete passati dalla Stazione Centrale di Milano verso l’imbrunire probabilmente avrete notato la presenza di migliaia di Storni danzanti nel cielo. Si ripete infatti da qualche anno uno spettacolo urbano-naturalistico davvero unico: il volo coreografico di migliaia di Storni che oscurano il cielo con le loro sorprendenti evoluzioni.

Questo volo acrobatico di gruppo serve per disorientare e allontanare eventuali predatori e curiosamene è una tecnica utilizzata anche dai banchi di pesci.  

 

Ma perchè gli Storni scelgono proprio la Stazione Centrale di Milano per le loro coreografie serali?

 

A post shared by Ilgian (@ilgian76) on

 

In primo luogo Milano si trova sulla rotta migratoria degli Storni, che ogni anno di spostano dal nord Europa verso l’Africa settentrionale, di dove sono originari.

 

 

In secondo luogo, la città offre condizioni climatiche più favorevoli (temperatura più elevata e minore ventosità) rispetto alla campagna e ciò permette loro di consumare meno energia e quindi di preparasi meglio per il volo migratorio.

 

A post shared by @sciori on

 

Inoltre la grande struttura bianca della Stazione Centrale è un meeting point ideale perchè facilmente riconoscibile dallo stormo di Storni ed è ricca di anfratti e cavità in cui gli uccelli si possono nascondere e riposare.

 

A post shared by GNAMBOX.com (@gnambox) on

 

Se volte assistere a questo spettacolo ipnotico in prima persona non vi resta che recarvi verso il tramonto in Piazza Duca d’Aosta. E perchè non proseguire la vostra serata provando uno dei migliori ristoranti vegetariani di Milano?

 

Crea la tua prossima avventura:

prenota un biglietto

scopri di più