Se fosse una persona in carne ed ossa, sarebbe certamente una donna elegante e di classe, probabilmente anche dal sangue blu. Affascinante, caratterizzata da viali alberati, portici e graziosi caffè, dal glorioso passato ma al contempo estremamente contemporanea, Torino è la città perfetta per un weekend urbano. Ma come fare se proprio durante il vostro fuori porta, doveste imbattervi nel maltempo? Non vi fate fermare dalla pioggia e seguite i nostri consigli.

Una passeggiata sotto i portici

A post shared by Sabrina Secco (@seccosabrina) on

Vi sembrano sufficienti 18km di portici per ammirare indisturbati la bellezza del capoluogo piemontese? Se considerate poi che ben 12km sono tra loro connessi, non vi resta altro che armarvi di macchina fotografica, catturare gli scorci migliori della città – al coperto, si intende – e solo a seguito concedervi una meritata pausa in uno degli eleganti caffè che adornano i portici per tutta la loro lunghezza. Consiglio: gustatevi un bicerin, la tipica bevanda torinese a base di caffè, cioccolato e crema di latte. Per un pomeriggio affascinante e goloso.

Una visita al Museo Nazionale del Cinema

Ok, piove, quindi niente visuale di Torino dalla terrazza panoramica della Mole Antonelliana. Ma non vi preoccupate, potete comunque godere della bellezza dell’edificio simbolo della città piemontese: vi basta inoltrarvi nell’affascinante Museo Nazionale del Cinema, situato appunto all’interno della Mole, a 20 minuti a piedi dalla stazione di Torino Porta Nuova. Filmati d’epoca, apparecchiature risalenti all’Ottocento, manifesti e locandine originali: preparatevi ad un vero viaggio nella storia del cinema, immersi in uno spazio unico, sviluppato a spirale e proiettato verso l’alto. Ciak, si gira.

Una pausa da Eataly

Se siete amanti dell’enogastronomia di qualità – e come darvi torto? – fate un salto da Eataly, il tempio dello slow food. Situato nel complesso del Lingotto, a 15 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Torino Lingotto, è stato il primo punto vendita Eataly ad apparire sul mercato. Divertitevi a vagare tra prodotti freschi come carne, pesce e verdure, e golosità rigorosamente made in Italy come pizza, focacce e piccola pasticceria. E mettete da parte la dieta per un momento – d’altronde, le regole sono fatte per essere trasgredite, no?

Un salto a Camera – Centro Italiano per la Fotografia

L’internazionalità è di casa al Centro Italiano per la Fotografia di Torino, situato a 15 minuti di cammino da Torino Porta Nuova. Liberate la vostra creatività ed immergetevi nell’interpretazione delle immagini di artisti provenienti da ogni parte del mondo: avrete davvero l’imbarazzo della scelta tra mostre permanenti, esposizioni temporanee, laboratori didattici, workshop ed eventi. Portate quindi la vostra fotocamera, raccogliete interessanti idee e partite poi alla scoperta degli angoli più nascosti di Torino – non appena la pioggia se ne va, chiaro.

Una visita a Palazzo Madama

A post shared by Gianmarco (@gianovsky) on

Lo abbiamo detto sin all’inizio: Torino è una città elegante e dal glorioso passato. Caratteristiche queste perfettamente visibili tramite una visita al maestoso Palazzo Madama, residenza sabauda che concentra in sé duemila anni di storia della città. Situata nella centralissima Piazza Castello, a 15 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Torino Porta Nuova, non avete davvero scusa alcuna per non tuffarvi nella magia dei luoghi, tra affascinanti scalinate e stanze riccamente decorate. Volete una ragione in più per pianificare una visita qui? Palazzo Madama è anche sede del Museo Civico d’Arte Antica.

Crea la tua prossima avventura: