Con l’arrivo della bella stagione, come da tradizione, a Bologna tornano protagoniste le arti e la cultura con eventi capaci di coinvolgere intere generazioni. Scopriamo insieme alcuni buoni motivi per salire su un treno questa primavera e trascorrere almeno una giornata circondati dal fermento della città italiana dell’università, del buon cibo e, soprattutto, della musica d’autore.

La new wave dei Simple Minds e Patti Smith per la Bologna nostalgica

L’Auditorium Teatro Manzoni sarà il cuore di una nuova stagione ricca di eventi: ad aprile e maggio vanno in scena i giganti del rock internazionale.

Il 25 aprile la casa dell'Orchestra Filarmonica apre le proprie porte alle sonorità pop-rock e new wave dei Simple Minds che, con trentadue album all'attivo e sessanta milioni di dischi venduti, non hanno certo bisogno di presentazioni. Nella splendida cornice del teatro, risuoneranno le note di classici indimenticabili come Ghostdancing, Promised you a miracle e Don't you (forget about me). Per gli appassionati sarà un'occasione imperdibile per ascoltare una delle band più in voga degli anni 80 e 90: introdotta per l’occasione da KT Tunstall, cantautrice scozzese, giovane e talentuosa, resa celebre dal brano Black horse and the cherry tree.

Un’altra grande sorpresa attende i fan, poche settimane dopo, nella stessa location: questa volta è la ‘sacerdotessa del rock’ a esibirsi. Il 12 maggio Patti Smith torna a Bologna per rievocare le suggestioni di brani senza tempo come Because the night e People have the power. Impossibile ascoltare la sua voce senza ripercorrere interi decenni di storia musicale e politica: dalle ispirazioni poetiche vicine a Bob Dylan ai riferimenti alla guerra in Vietnam. Raggiungere il Teatro Auditorium Manzoni dalla stazione di Bologna Centrale, è semplice: bastano pochi minuti in autobus o una passeggiata di quindici minuti per il centro, attraversando Via dell’Indipendenza e svoltando in Via de’ Monari.

Illustrazioni, filastrocche, fiabe e storie: la fiera del libro per bambini

Bologna diventa per qualche giorno la capitale dei libri per i più giovani: dal 3 al 6 aprile il polo di BolognaFiere ospita la Children’s Book Fair.

Lungi dall’essere una semplice occasione per gli addetti ai lavori, la fiera è un intero microcosmo da attraversare per scoprire i segreti e le novità del settore – che piacerà molto anche ai bambini. Per agevolare la visita, l’evento prevede la possibilità di seguire percorsi diversi a seconda della propria professionalità e degli interessi. Ci saranno spazi espositivi, premiazioni e momenti di approfondimento per illustratori, traduttori, insegnanti e agenti letterari, alla scoperta dell’evoluzione di un settore in forte espansione. Per arrivare nei locali della fiera, una volta giunti in treno a Bologna Centrale è sufficiente servirsi dei bus 35 o 38 e scendere alla fermata di Piazza Costituzione.

Le ragioni per visitare la Dotta non mancano mai, ma questa primavera ce ne sono ancora di più: gli eccezionali appuntamenti della stagione sono solo a un treno di distanza.

Crea la tua prossima avventura: