Metti una domenica mattina a Venezia: il sole splende e le calli traboccano di turisti. Siamo nella città più bella del mondo ma perché, per una volta, non prendere un treno al volo e andare a scoprire un altro angolo di Veneto? Le nostre cinque propostje per una gita fuori porta, a soli pochi chilometri dalla Laguna.

Padova: l’orto botanico più antico del mondo

Orto botanico, Padova

Una giornata di sole e l’occasione è perfetta: 30 minuti di treno da Venezia Santa Lucia e si giunge a Padova, dove si potrà passeggiare sino a raggiungere l’Orto Botanico. Piante insettivore, medicinali e velenose, rare, locali o esotiche: in questo luogo magico se ne coltivano oltre 7000 specie, dal lontano 1545. L’orto è, infatti, il più antico del mondo e proprio qui fu avviata la prima coltivazione sperimentale di patate e girasoli appena importati dal Nuovo Mondo. Tra le curiosità dell’orto botanico anche la pianta più amata da Goethe che lo ispirò per un trattato scientifico scritto nel 1790: una palma di San Pietro messa a dimora qui nel 1583, visitabile nella sezione Hortus Sphaericus.

Orto Botanico di Padova

Via Orto Botanico, 15

35123 Padova

www.ortobotanicopd.it

Ponte vecchio, Bassano del Grappa

Ponte vecchio, Bassano del Grappa

Il ponte sul Brenta, conosciuto soprattutto con il nome di Ponte degli Alpini, è un luogo ricco di storia e di bellezza; se la sua nascita sembra risalga al 1200, la struttura attuale in legno ricoperto è stata progettata da Andrea Palladio. Raggiungibile in 10 minuti di cammino dalla stazione dei treni di Bassano del Grappa, a un'ora di treno da Vicenza, la sua storia è indissolubilmente legata alle due guerre mondiali; per farsene un’idea più precisa si può visitare il piccolo Museo degli Alpini, visitabile gratuitamente in uno degli ingressi del ponte, costruito dentro seminterrato della Taverna degli Alpini. Il ponte oggi resta un luogo magico, dove fermarsi a osservare il panorama grandioso delle Dolomiti e l’abitato caratteristico di Bassano, rapiti dal suono dell’acqua. Per terminare la giornata, non dimenticare di fare un salto al Museo della Grappa Poli.

Museo degli Alpini

Via Angarano 2

36061 Bassano del Grappa

Museo degli Alpini

Villa La Rotonda e Villa Valmarana ai Nani, Vicenza

A post shared by Diletta Vaglini (@dile.v) on

Alle porte di Vicenza, raggiungibili con una bella passeggiata a piedi dalla stazione dei treni della cittadina, lungo le rive del Bacchiglione, Villa La Rotonda e Villa Valmarana permettono un’immersione nel Rinascimento e una perfetta comprensione dello stile palladiano, che caratterizza buona parte del Veneto; nonchè momenti di piacevole riposo immersi nel verde. La prima è l’icona di riferimento dell’intera opera di Palladio: costruita nel 1567 ricrea il concetto di tempio con una pianta centrale, armonica e senza barriere, con i giardini e le terre che la circondano. La seconda invece va visitata per il parco storico e l’incredibile ciclo di affreschi realizzati da Giambattista Tiepolo e dal figlio Giandomenico, rispettivamente nella Palazzina e la Foresteria; ispirati all'Iliade, l’Eneide, la Gerusalemme liberata di Torquato Tasso e l’Orlando furioso di Ariosto, gli affreschi sono uno dei vertici espressivi della pittura del Settecento.

Villa La Rotonda

Via della Rotonda 45

36100 Vicenza

www.villalarotonda.it

Villa Valmarana

Via dei Nani 8

36100 Vicenza

www.villavalmarana.com

Gardaland, Peschiera del Garda

A post shared by Jivo (@bloggercoaster) on

Per una giornata senza pensieri, in treno da Verona si può raggiungere Gardaland, un parco divertimenti adatto a persone di ogni età grazie alle numerose attrazioni ‘volanti’ e acquatiche – complice la vicinanza del Lago di Garda. Una volta giunti alla stazione di Peschiera del Garda una navetta gratuita accompagnerà velocemente i visitatori alle porte del parco. Per i più piccoli c’è l’area Fantasy Kingdom; mentre per i più grandi, oltre alle corse soft, sono disponibili esperienze davvero mozzafiato, come Raptor, le Montagne Russe, Blu Tornado, Space Vertigo e il nuovissimo Oblivion. All’interno di Gardaland si trova inoltre il grande acquario Sea Life con oltre 5.000 esemplari di 100 specie in tredici ambienti diversi.

Gardaland

Via Derna 4

37014 Castelnuovo del Garda

www.gardaland.it

Museo Canova, Possagno

A post shared by Matteo (@drbakerandmrmazza) on

Questo museo, molto luminoso e curato, è l’immagine dell’arte e della vita dell’artista Antonio Canova, pittore e scultore originario di Possagno e massimo esponente del Neoclassicismo in Italia e in Europa. Tutti conosciamo le sue opere più note come Amore e Psiche, Teseo sul Minotauro, Adone e Venere, Le tre Grazie, ma in pochi potremmo citare le sue tecniche o le teorie che influenzarono il suo lavoro. Il complesso museale propone quindi un viaggio completo all’interno dell’abitazione dell’artista, la sua biblioteca, il giardino dove passeggiava e, soprattutto, nella gipsoteca – la raccolta dei modelli originali in gesso delle sue sculture; un viaggio emozionante che si percorre attraverso la storia di ogni opera: dall’osservazione al disegno, dal bozzetto alla realizzazione. Per arrivare al museo, basta scendere alla stazione dei treni di Bassano del Grappa e proseguire con il bus per 30 minuti.

Museo Canova

Via Antonio Canova 74

31054 Possagno

www.museocanova.it

Venezia è stupenda e i suoi dintorni non sono da meno; perché, dunque, non completare il vostro soggiorno in Laguna con una gita fuori porta alla scoperta delle meraviglie che si celano a soli pochi minuti dalla città più romantica del mondo?

Crea la tua prossima avventura: