Per i visitatori internazionali l’Italia intera è capitale mondiale della moda e del lusso. Percorrerla significa aprire gli occhi, il cuore – e il portafoglio – a sperimentazioni artistiche e tradizioni prestigiose, non soltanto nel campo dell’abbigliamento ma anche del design e della gioielleria. 

Per un fine settimana di acquisti alla moda c’è una traiettoria irrinunciabile, percorribile in breve tempo e con comodità: quella che unisce le due capitali italiane, quella economica e quella politica, e fa una sosta importante in una terza, la capitale artistica. Parliamo di Milano, Roma e Firenze, le tre città della moda italiana, connesse fra loro da numerose arterie fra cui quella che, negli ultimi decenni, ha rivoluzionato il concetto stesso di viaggio: l’Alta Velocità ferroviaria, amata dai turisti perché permette di spostarsi in poche ore fra una meraviglia architettonica e l’altra. Potreste così rinnovare il guardaroba in un solo giorno, acquistando la mattina un abito da sera in Via del Babuino a Roma, a pranzo l’accessorio perfetto al mercato di San Lorenzo a Firenze, e più tardi le scarpe dei sogni in Via Montenapoleone a Milano. Noi tuttavia consigliamo almeno un weekend, per rilassarsi fra una tappa e l’altra: fare acquisti, si sa, stanca.

Milano, la moda all’avanguardia

Se partiamo da nord, il nostro breve viaggio non può che cominciare da lei: Milano, la città che insieme a Londra, New York e Parigi è una delle Big Four, le quattro capitali internazionali della moda in cui stuoli di designer, modelle, fotografi, imprenditori e creativi approdano per dire la loro, esprimere il loro genio o trovare il mercato e i collaboratori giusti. L’industria del fashion è parte fondante della personalità di Milano, lo si nota dall’arrivo in stazione e non solo per via dei luminosi cartelloni pubblicitari: osservate come si vestono e come camminano le persone, qui la passerella è un luogo dell’anima. Tanti milanesi adorano la loro città anche per questo, così come la adorano i modelli e le modelle che giungono in occasione della Fashion Week. Le porte del famoso Quadrilatero della moda si aprono a poche fermate di metro dalla stazione di Milano Centrale, davanti a Via Montenapoleone, simbolo di un’epoca in cui la moda si è affermata nell’immaginario popolare come industria patinata e trasgressiva al tempo stesso. Oggi le cose sono molto diverse e all'ostentazione ottimista di quegli anni si è sostituita un’eleganza più discreta e radicale.

La classe ‘rinasce’ a Firenze

Lasciata Milano dopo aver collezionato un numero sufficiente di pacchetti, a un’ora e quaranta minuti di treno vi attende un’altra destinazione celebre: Firenze, dove si approda alla stazione di Santa Maria Novella. La storia della città del Giglio è scritta dai prestigiosi casati, che ne fecero grandezza e miserie ma soprattutto finanziarono la straordinaria arte che la rende unica. Lo stesso è avvenuto con la moda: è tutta fiorentina, ad esempio, la storia non priva di intrighi della famiglia Gucci; da Firenze provengono anche altri stilisti molto amati a Hollywood, come Roberto Cavalli o Salvatore Ferragamo. L’industria pellettiera, in particolare, è una delle principali attrazioni per chi ama lo shopping. Il salone di Pitti Immagine, inoltre, ogni anno ospita le grandi eccellenze della moda e, le code di turisti cinesi e giapponesi fuori dagli outlet dei designer fiorentini non hanno davvero nulla da invidiare a quelle per gli Uffizi.

Roma: shopping di lusso in tutta discrezione

Salutata Firenze, a un’altra ora e mezzo di treno si approda a Roma, capitale delle capitali: è la stazione di Roma Termini a darvi per prima il benvenuto. La bellezza di Roma è generosa e accogliente, caotica ed equa: investe chiunque la visiti, senza distinzioni, come un incantesimo. È così anche nel triangolo della moda accanto a Piazza di Spagna, fra Via dei Condotti, Via del Babuino e Via Frattina. Qui, paradossalmente, il lusso e la bellezza si fanno discreti: le sedi delle grandi maison romane, da Valentino a Bulgari, a Fendi, seducono con pudore e accompagnano il viaggiatore creando un senso intimo del lusso, al riparo dal trambusto circostante. Non è raro, mentre si calcano i sanpietrini, incontrare celebrità del mondo televisivo o cinematografico in cerca di pace, che si rilassano ammirando gioielli strabilianti e tessuti da sogno.

La bellezza della moda e del design italiano è unica, tutta da ammirare; non c’è bisogno di possederla per goderne a pieno, e anche questo la rende speciale. Certo, se in un weekend di shopping ci si riesce anche a portare a casa un capo d’abbigliamento desiderato da tempo, magari pure in saldo, tanto meglio.

Prima Milano, poi Firenze e, dulcis in fundo, Roma: percorrere la via della moda italiana sulle rotaie è semplice e veloce. E quanto spazio per i vostri nuovi acquisti!

Crea la tua prossima avventura: