Brindisi

Visitare questo importante centro del Salento è un'avventura e una scoperta. I principali treni per Brindisi attraversano la linea in partenza da Ancona. Il viaggio è lungo quasi undici ore, ma basta volgere lo sguardo fuori dal finestrino per ingannare l’attesa e scoprire la bellezza del litorale adriatico italiano. La città è anche un importante snodo ferroviario dell'Italia meridionale: una linea di treni per Brindisi parte da Potenza, raggiungendola in 5 ore. Il capoluogo salentino è servito da varie stazioni, fra cui la marittima e quella di montagna, ma è la principale a trovarsi a pochi passi dalla cattedrale, dalla Chiesa di San Benedetto e dalle altre attrazioni della città.

Visitare Brindisi

Arrivare in treno a Brindisi significa essere proiettati immediatamente nel cuore della città. Basta percorrere cinquecento metri dalla stazione per arrivare in centro e avere un assaggio del patrimonio storico e artistico del comune salentino. Gli appassionati apprezzeranno la Chiesa di San Benedetto, con campanile e chiostro in stile romanico, la Chiesa di Santa Maria del Casale, capolavoro di transizione dal romanico al gotico, e la cattedrale romanica del XII secolo. E poi c'è il simbolo della città, proprio lì a due passi: le colonne romane. Considerata la grande importanza storica del Porto di Brindisi, è facile comprenderne il valore simbolico e funzionale. Proprio nei pressi del porto, poi, il moderno si ritaglia uno spazio nelle vesti del Monumento al Marinaio. L'enorme struttura, alta più di cinquanta metri, rappresenta un timone realizzato in pietra di carparo.


Comprensibilmente, chiunque visiti Brindisi lascia certamente molto spazio alla gola. La ricca e saporita tradizione culinaria locale sarebbe in grado di soddisfare qualunque palato. Chi ha l'acquolina in bocca al solo pensiero non deve far altro che cercare un ristorante o una trattoria, ad esempio nei pressi della cattedrale o di Via Fornari, e chiedere subito degli antipasti di ortaggi sott'olio, una teglia di riso, patate e cozze al forno, una buona zuppa di pesce o una grigliata di pesce fresco. I pasti sono accompagnati dai vini del posto e da pane casereccio, oppure ancora dalla puddica, una focaccia molto soffice, e terminano spesso con uno squisito limoncello di produzione locale.

photo credit: Flickr