Cuneo

La cosiddetta città dei sette assedi è una meta ricca di storia e fascino. Visitarla è d'obbligo, magari sfruttando i treni per Cuneo in partenza dalle località del nord meglio collegate. Si può arrivare a Cuneo partendo da Torino, ad esempio, impiegando appena un'ora, oppure da Milano, in due ore e 30 minuti. I treni per Cuneo sono ottimi anche per chi proviene dalla vicina Francia (Nizza dista circa 3 ore e 15 minuti). Per scoprire la città può essere una buona idea prendersi il tempo di percorrere a piedi i circa 15 minuti che separano la stazione dal suo nucleo storico, arrivando ad ammirarne la cattedrale così come Piazza Galimberti.

Visitare Cuneo

Dall'arrivo in treno alla stazione di Cuneo alla scoperta dei suoi più preziosi tesori la distanza è breve. La prima sosta, dopo soli 15 minuti, è a Piazza Galimberti: qui ha sede il Museo Casa Galimberti, che ospita capolavori firmati da artisti quali Delleani, Grosso, Godet. Piazza Tancredi Galimberti è una delle più grandi d'Italia e certamente rappresenta il fiore all'occhiello di Cuneo. Lasciano a bocca aperta la sua smisurata estensione, gli elementi neoclassici, le colonne in rilievo sugli edifici, i portici circostanti. Al centro, invece, troneggia una statua raffigurante Giuseppe Barbaroux. Proseguendo per qualche minuto fra le vie del centro storico si arriva alla Cattedrale di Santa Maria del Bosco. Della sua facciata colpiscono il portico con quattro colonne corinzie e il timpano di ispirazione neoclassica. A breve distanza si erge un altro simbolo della città, la Torre Civica. Dai suoi 52 metri di altezza si gode di una vista impareggiabile dei dintorni, spaziando dalle cime delle Langhe a quelle del Monte Rosa.


Degna di nota è anche la gastronomia locale. Via Santa Maria e Via Amedeo Rossi sono alcuni dei punti in cui trovare ottime osterie e ristoranti. La tradizione cuneese può vantare pregiati formaggi Dop come il Bra, il Raschera e la Toma piemontese. Ci sono poi succulenti piatti a base di carne, quali il cappone di Morozzo e l'agnello Sambucano. In campo dolciario il protagonista assoluto è il cuneese al rum, un cioccolatino in cui due cialde di meringa custodiscono un cuore di crema pasticcera al cioccolato fondente e rum. Una vera delizia.