Foggia

La città sorge nel cuore del Tavoliere delle Puglie, ma la relativa vicinanza alla costa la rende una destinazione adatta anche a tutti coloro che desiderano trascorrere una vacanza al mare. I treni per Foggia arrivano alla stazione centrale, ben collegata ad altre importanti città dell’Italia meridionale come Bari e Napoli, che distano rispettivamente un’ora e due ore. I caratteristici e stretti vicoli del centro storico, in cui si susseguono bellissimi edifici storici, fanno immergere il visitatore in un’atmosfera d’altri tempi, mentre le numerose osterie invitano a provare la semplice ma gustosa cucina locale. Tappe obbligate lungo il percorso di scoperta sono la Cattedrale, Palazzo Dogana e Porta Arpana.

Visitare Foggia

Una volta scesi dal proprio treno per Foggia, in meno di dieci minuti si raggiunge uno dei monumenti simbolo della città, la Chiesa delle Croci, risalente al diciassettesimo secolo e costruita in stile barocco. Altro importante edificio religioso è la Cattedrale con il campanile lapideo, risalente alla fine del 1100 ma ricostruita nel 1700 dopo un terremoto. Addentrandosi ancora di più nel centro storico si possono ammirare il Teatro Giordano e il Museo Civico (con collezioni che spaziano da reperti neolitici ad opere pittoriche contemporanee), ma anche l’imponente Porta Arpana (ribattezzata ‘i tre archi’ dalla popolazione locale) e il sontuoso Palazzo Dogana. Imperdibile una passeggiata nella Villa Comunale, splendido parco con statue e fontane.


Una sosta in una delle osterie del centro è d’obbligo: tra i piatti ‘clou’ i cecatelli con sugo di pomodoro e ricotta, la tiella, tegame con patate, funghi e pecorino, e i torcinelli, involtini di agnello cotti alla brace. I golosi non riusciranno a resistere a dolci come i calzoncelli (con ceci e castagne) e la pizza a sette sfoglie (con cioccolato, frutta candita e mandorle). Non è da meno il repertorio enologico, che comprende ottimi vini tra cui il Daunia, il Cacc’ e Mmitte di Lucera e il San Severo. La cittadina pugliese è molto legata alle feste di origine religiosa, specialmente quella intitolata alla Madonna dei sette veli, patrona di Foggia: le celebrazioni non si limitano alla tradizionale processione, ma comprendono anche mercati affollati e giochi pirotecnici. In questa occasione è interessante scoprire, tramite una visita guidata, gli ipogei urbani, antichi cunicoli della Foggia sotterranea.

photo credit: Flickr