Gaeta

I treni per Gaeta sono il mezzo di trasporto ideale per i vacanzieri che in estate invadono le coste della località laziale. Questo piccolo centro in provincia di Latina è infatti una delle mete balneari più apprezzate della regione. Fra i più frequentati treni per Gaeta ci sono quelli in partenza da Roma (che dista poco più di un'ora) e Napoli (circa 50 minuti). I motivi per visitare la città non mancano, in qualunque stagione dell'anno. Che si vogliano trascorrere intere giornate negli stabilimenti sulla spiaggia, passeggiare sul lungomare Caboto o scoprire le vestigia cittadine di epoca romana e medievale, tutto ciò che serve per giungere a destinazione è una corsa in autobus dalla stazione di circa 20 minuti.

Visitare Gaeta

Arrivare a Gaeta in treno è l'ideale sia per chi deve trascorrervi una lunga vacanza, sia per chi desidera dedicarvi una breve visita. Credere però che questo bel paesino sia interessante solo per le proprie attrazioni balneari è molto riduttivo. Il gradimento nei suoi confronti era forte già in epoca romana, quando il suo nome è diventato sinonimo di villeggiature esclusive, apprezzate da abbienti patrizi, senatori e imperatori. Oggi Gaeta offre chiare testimonianze dei numerosi influssi che hanno contribuito, nei secoli, alla sua bellezza. Ad esempio la cattedrale, risalente all’XI secolo, è costruita in stile gotico e poi restaurata secondo i canoni del neoclassico. Sulla facciata spiccano delicate decorazioni in pietra, mentre in cima svetta una statua in ghisa dell'Immacolata. A pochi minuti di distanza gli appassionati di arte religiosa possono apprezzare il Palazzo del Vio, sede del Museo Diocesano, in cui si custodiscono opere appartenute ad altre chiese della città, oltre al noto Stendardo di Lepanto. C'è poi la Pinacoteca Comunale, ospitata a Palazzo San Giacomo, che certo si fa valere con le proprie imperdibili mostre dei più grandi maestri dell'arte contemporanea internazionale.


Da queste parti c'è tanto da scoprire anche a livello gastronomico. Alcuni fra i migliori locali per andare alla scoperta della tradizione si trovano nei dintorni di Piazzale Caboto e di Via Docibile. Non si può certo perdere l'occasione di assaggiare le rinomate e squisite olive locali, come anche la tiella, una torta rustica ripiena di pesce o verdure, senza dimenticare le tante pietanze a base di pesce fresco.