Lodi

La “città del Barbarossa”, collocata sulla riva del fiume Adda, è proprio al centro della Lombardia. Da Lodi si raggiungono in treno tutte le città del centro e nord Italia senza alcuna fatica. Posizione strategica e importante snodo ferroviario, Lodi è raggiungibile in 20 minuti di treno da Milano e Piacenza. Circondata dalle paludi dell’Adda, è stata nei secoli crocevia di strade e di popoli, ed ha subito diverse dominazioni, di cui si conservano ancora moltissime tracce. Dai Romani ai Longobardi, Napoleone qui vinse una celebre battaglia che gli aprì le porte per Milano.

Visitare Lodi

Il treno per Lodi apre le porte ad una città affascinante e dalle mille contraddizioni. Industrie e rosoni rinascimentali trovano qui una collocazione armonica. Dalla stazione centrale si raggiungere facilmente a piedi il centro cittadino per visitare una tra le più grandi cattedrali della Lombardia: il Duomo, che conserva molte opere d’arte appartenenti a diversi secoli e stili. Passeggiando su Corso Roma, arteria principale di Lodi, in pochi passi si arriva alla Chiesa dell’Incoronata, uno dei capolavori del rinascimento Lombardo e a Palazzo Vistarini, se ne può ammirare la struttura gotica e le bellissime volte affrescate.


Passeggiate romantiche, relax, bellezze architettoniche e buon cibo: Lodi, famosa per la sua produzione casearia, ha una ricchissima cultura gastronomica, diversa da quella lombarda. Sono i principali produttori del Grana Padano DOP e di un formaggio simile chiamato Tipico Lodigiano. Impossibile andare via da Lodi senza aver assaggiato la faraùna al mascapòn, faraona ripiena di mascarpone e cotta nel latte. E per i più golosi da non perdere la tortionata, un dolce friabile a base di mandorle e burro da sgranocchiare in treno per portarsi un po’ di Lodi in viaggio.