Lucca

Arrivare a Lucca in treno significa prendere parte ad un viaggio nel tempo: ritrovarsi d’incanto in una stazione ferroviaria dell’800, in una città circondata da mura cinquecentesche. Da Lucca sarà facile spostarsi in treno verso Firenze (un’ora), Pisa (30 minuti) o Viareggio (16 minuti), con numerosi collegamenti, diretti e giornalieri, e sarà un piacere tuffarsi in una graziosissima città toscana, ricca di attrazioni, e di turisti in ogni periodo dell’anno. Diversi sono i punti di interesse della città, facilmente raggiungibili con una passeggiata dalla stazione centrale, come la Casa-Museo del noto compositore Puccini, che ebbe i suoi natali proprio a Lucca.

Visitare Luca

Arrivare a Lucca in treno significa tuffarsi immediatamente nel centro cittadino. La stazione centrale, infatti è in pieno centro storico, a pochi passi da una delle piazze più belle d’Italia: Piazza dell’Anfiteatro, conosciuta anche come Piazza Chiusa. L’accesso è infatti possibile oltrepassando una delle quattro porte a volta da cui si accede al vero cuore di Lucca. Continuando la passeggiata si potrà visitare il Duomo, la torre Giunigi e quella delle Ore, su cui si può salire per ammirare un panorama unico. Imperdibile una passeggiata sulle mura di cinta che circondano la città e sono ancora ben conservate.


Scegliere di visitare Lucca prendendo il treno è la scelta giusta: passeggiate romantiche, relax, bellezze architettoniche, la simpatia degli abitanti e la vivacità di un posto adatto a tutti. Lucca è anche la patria italiana dei fumetti, con una fervente vita serale nei numerosi locali che presentano libri, musica live e aperitivi con prelibatezze toscane, durante la famosa manifestazione, Lucca Comix & Games, che ogni anno attira appassionati da tutta Italia e non solo. Inoltre il centro cittadino è ricco di alternative e attrazioni, di osterie tipiche e di scorci suggestivi. Impossibile partire senza aver assaggiato la zuppa di farro o le rovelline lucchesi: fettine di manzo fritte e ripassate nel sugo.