Messina

Raggiungere la stazione di Messina Centrale in treno è semplicissimo: da nord ci sono diverse soluzioni, e moltissimi sono i collegamenti per il capoluogo di provincia siciliano con il resto dell’isola. Sarà un viaggio difficile da dimenticare per il panorama mozzafiato, e per l’esperienza di attraversare lo Stretto di Messina con il treno. Arrivati al confine sud della Calabria, infatti, le carrozze vengono caricate su un traghetto che percorrerà lo stretto in pochi minuti per raggiungere prima la stazione dei treni di Messina Marittima e poi Messina Centrale. Dal traghetto, durante il viaggio, sarà possibile vedere le due punte dello Stretto, e, per i più fortunati, assistere al suggestivo effetto Fata Morgana una volta raggiunta la statua della Madonna della lettera, al porto.

Visitare Messina

Visitare Messina con il treno è la soluzione perfetta per godere le bellezze di una città interamente ricostruita dopo il violento terremoto che la distrusse completamente. Passeggiare per la città, perdersi tra gli odori e suoni dei vicoli è il modo migliore per cogliere le numerosissime dominazioni che hanno lasciato traccia nei secoli in questa “Porta della Sicilia”. In pochi minuti a piedi dalla stazione, si raggiunge il Museo Regionale di Messina, ospitato in una costruzione ottocentesca dove si possono ammirare capolavori di Antonello da Messina e di Caravaggio. Da non perdere una visita al Duomo, di epoca tardo gotica, ricostruito in diverse epoche a causa dei danneggiamenti subiti. Sul lato sinistro del Duomo è visitabile il campanile, alto 60 metri e custode dell’orologio meccanico astronomico più grande del mondo.


Appena scesi dal treno a Messina è facile imbattersi in odori irresistibili di brioches calde, da mangiare con una granita alla mandorla o al pistacchio, arancini fritti al burro o al ragù (timballi di riso a forma di arancia), cartocciate e garibaldine (focacce ripiene). Impossibile rimanere immuni all’enorme scelta di golosità dolci e salate che propone la Trinacria. All’ora di cena le trattorie del centro storico regalano esperienze uniche per il palato. Da assaggiare la tipica pasta alla Norma (con melanzane fritte) e gli involtini di pesce spada o le bracioline alla messinese (carpaccio di carne condito con pane aglio e prezzemolo, arrotolato e cotto alla griglia).