Palermo

Ricco di cultura, tradizioni e meraviglie culinarie, il capoluogo siciliano si presenta in perfetto equilibrio tra presente e passato, mostrando con orgoglio la sua storia antica e vivendo fortemente la sua contemporaneità, sempre più connesso alle altre città dell'isola tramite la sua stazione principale, Palermo Centrale.

Visitare Palermo

Passeggiando per la città, la prima attrazione a cui si giunge, a 10 minuti a piedi dalla stazione di treni di Palermo Centrale, è la Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, meglio conosciuta come la Chiesa della Martorana, splendido esempio di architettura bizantina che custodisce preziosi affreschi e mosaici. Giusto accanto alla cattedrale, fa la sua comparsa la spettacolare Fontana Pretoria, originariamente costruita a Firenze, successivamente smontata pezzo per pezzo e ricostruita a Palermo. Lo spettacolo scultoreo offerto dalla fontana è senza eguali: in essa, appaiono, tra le altre, affascinanti sculture rappresentanti gli dei dell'Olimpo Apollo, Venere e Diana.

Proseguendo verso sud, il simbolo della città, la Cattedrale di Palermo, sorprende con il suo miscuglio di stili architettonici diversi, tra gotico, barocco, neoclassico ed influenze arabe. Il Palazzo dei Normanni, o Palazzo Reale, fa la sua comparsa poco più in là procedendo verso est: residenza dei re di Sicilia, questo maestoso palazzo ospita al suo interno una vera gemma, la Cappella Palatina, perfetto esempio di arte bizantina, custode di ricchi mosaici ed un caratteristico soffitto in legno. L’itinerario non può tuttavia dirsi completo senza una visita alle catacombe di Palermo, vera città sotterranea, una delle attrazioni più visitate del capoluogo siciliano, a 20 minuti a piedi dal Palazzo Reale.